oltre la valle

I Presepi oltre la Valle

Borbona – Il Paese Natale – dal 12 dicembre al 6 gennaio

Il presepe raffigura il paese di Borbona con i suoi rioni ed è collocato storicamente alla fine dell’800. Le case abilmente raffigurate nei minimi dettagli e particolari, i personaggi ricordano le antiche arti e mestieri rurali del nostro territorio. La scenografia ed i suoi personaggi sono realizzati interamente a mano. Ogni edizione si arricchisce di elementi e minuziosi particolari che lo rendono sempre coinvolgente per lo spettatore. L’allestimento ogni anno impegna i cittadini ad operare per giorni e serate insieme dando ognuno un piccolo contributo che insieme diventa grande.

Leonessa – Il Presepe storico della chiesa di San Francesco – fino al 24 dicembre festivi e pre-festivi fino al 6 gennaio ore 10.30 ~ 12.30

Collocato su tre ripiani in una cappella, il presepe monumentale in terracotta policroma risale ai primi del XVI secolo. Si tratta di un’opera pregevolissima di figuli abruzzesi, presumibilmente di Paolo da Monte Reale detto l’Aquilano, o della sua scuola. L’artista apparteneva alla tradizione di quelle scuole di mastri figurinai che dettero vita alla tradizione dei presepi plastici costituiti da figure a tutto tondo collocate su di uno sfondo tridimensionale.
In quasi tutte queste opere compaiono elementi di regionalizzazione dell’immagine tradizionale della Natività, fra i quali spiccano gli strumenti musicali dei pastori, le fattezze dei loro volti e dei loro abiti. Tra gli strumenti presenti nel presepio di Leonessa, occorre menzionare una zampogna a due flauti impiantati su di un unico blocco, portata in braccio ad un pastore. Si tratta della prima raffigurazione in un presepe di tale strumento, caratteristico di alcune regioni centromeridionali, ancora usato ad Amatrice ed in altri paesi dell’alta valle del Tronto.

Rivodutri – Il presepe subacqueo (Sorgente di Santa Susanna)- fino al 6 gennaio 2022
Nella Valle del primo Presepe si inserisce in tutta la sua unicità il Presepe Subacqueo della Sorgente di Santa Susanna di Rivodutri. La scena della Natività è fedelmente riprodotta con statue di vetroresina alte circa 1,5 metri, collocate nelle limpide acque e illuminate da fari che ne permettono la visione anche in notturna, regalando lo spettacolo emozionante dell’unico presepe subacqueo allestito all’interno di una sorgente, monumento naturale della Regione Lazio già dal 1977.

Poggio Bustone – Presepe a grandezza naturale al Convento San Giacomo Tutti i giorni ore 8:30 ~ 12:30 e 15 ~ 19

L’idea nasce dal desiderio di riprendere l’antica tradizione francescana di rievocare la natività con personaggi a misura d’uomo. Ecco allora 35 statue collocate in una delle parti più antiche del convento.

Amatrice – Il viaggio di Maria e Giuseppe da Nazaret a Betlemme
(loc. Ferrazza) 12 dicembre ~ 10 gennaio su prenotazione

Terni – “Terni in presepe” un percorso all’insegna dell’arte presepistica tra musica, canti e tradizioni. Dall’8 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022. Sito Web

Chiesa di San Cataldo di Montenero Sabino – Rieti

Il presepe realizzato dal professor Marco Franchi ha una dimensione di circa 14 mq con statue dotate di movimenti meccanici, effetti luminosi e giorno-notte, fontane e cascate d’acqua e con il suggestivo sfondo del borgo di Montenero Sabino.  

 

 

Previous ArticleNext Article