Natale nella Valle

Rivodutri, il presepe subacqueo

La storia dell’iniziativa

 Nato a metà degli anni Novanta da un’idea di Ettore De Michele, presidente del Club Sommozzatori di Rieti, il Presepe Subacqueo si caratterizza per l’inusuale sito d’allestimento. Le statue della Natività, realizzate in vetroresina ed alte circa un metro e trenta centimetri, vengono collocate all’interno delle limpide acque della Sorgente di Santa Susanna, e illuminate da fari che ne permettono la visione anche di notte, con un effetto particolarmente emozionante.

La cornice ambientale fa del Presepe subacqueo di Rivodutri un evento unico in tutto il Centro Italia: esso è , di fatto, l’unico allestito all’interno di una sorgente naturale. La Sorgente di Santa Susanna, è tra le più grandi d’Europa per portata (5 mila l /sec ), ed è stata dichiarata “Monumento Naturale” della Regione Lazio già dal 1977.

L’evento si prefigge un duplice obiettivo: da un lato festeggiare il Natale rinnovando l’allestimento del Presepe, segno tangibile della cultura e delle tradizioni locali; dall’altro incentivare il turismo all’interno del territorio comunale e favorire l’aggregazione e la socializzazione dei residenti.

L’inaugurazione della manifestazione, prefissata per sabato 22 dicembre alle ore 15:30, è realizzata dalla Pro Loco di Rivodutri, in collaborazione con le associazioni locali, con il patrocinio del Comune di Rivodutri.

Previous ArticleNext Article